Usura: undici a giudizio fra Agrigento, Enna e Caltanissetta

A finire nella morsa degli strozzini sarebbero stati tre imprenditori di Canicattì, ma tra le vittime ci sono anche commercianti, artigiani dell'Agrigentino, i quali avrebbero raccontato che per i prestiti di poche migliaia di euro, sarebbero stati costretti a pagare tassi di interesse oscillanti tra il 10 e il 90 per cento

AGRIGENTO. Undici presunti usurai sono stati rinviati a giudizio. Lo ha deciso il gup del tribunale di Agrigento, Valerio D'Andria, che ha fissato al 10 ottobre l'inizio del processo. Gli imputati sono: Giuseppe Lo Brutto, 40 anni; Angelo Gloria, 49 anni; Antonio Maira, 61 anni; Giuseppe Zucchetto, 39 anni; Calogero Liuzzi, 32 anni; Ivan Sciabbarrasi, 35 anni; Giuseppe Maira, 58 anni; Antonio Gianluca Canicattì, 28 anni; tutti di Canicattì, ed Angelo Valletta, 58 anni, di Enna e Giuseppe Liuzzi, 30 anni, di San Cataldo (Cl). L'indagine dei carabinieri, coordinati dal Pm Luca Sciarretta, dall'aggiunto Ignazio Fonzo e dal procuratore capo Renato Di Natale, ha permesso di accertare che il giro di usura toccava tassi d'interesse fino a raggiungere il 750 per cento. A finire nella morsa degli strozzini sarebbero stati tre imprenditori di Canicattì, ma tra le vittime ci sono anche commercianti, artigiani dell'Agrigentino, i quali avrebbero raccontato che per i prestiti di poche migliaia di euro, sarebbero stati costretti a pagare tassi di interesse oscillanti tra il 10 e il 90 per cento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati