Intitolare una scuola a Mussolini? Polemiche nel Reggiano

Fra il 1900 e il 1904 Il Duce insegnò nelle scuole elementari di Pieve Saliceto di Gualtieri, piccolo paese in provincia di Reggio Emilia a pochi chilometri da Brescello- Così un consigliere comunale del Pdl di Gualtieri, Giovani Iotti, consigliere anche dell'Unione Comuni della Bassa, ha annunciato che al prossimo consiglio comunale presenterà un ordine del giorno in cui si chiede di intitolare l'edificio

Sicilia, Cronaca

REGGIO EMILIANO. Fra il 1900 e il 1904 Benito Mussolini insegnò nelle scuole elementari di Pieve Saliceto di Gualtieri, piccolo paese in provincia di Reggio Emilia a pochi chilometri da Brescello. Ora la scuola elementare della frazione sulle rive del Po non è più utilizzata per gli studenti, ma è stata ristrutturata dal Comune per altri usi, come sala polivalente, seggi elettorali e sede Avis. Così un consigliere comunale del Pdl di Gualtieri, Giovani Iotti, consigliere anche dell'Unione Comuni della Bassa, ha annunciato che al prossimo consiglio comunale presenterà un ordine del giorno in cui si chiede di intitolare l'edificio a 'Benito Mussolini, maestrò.


«Non intendo esaltare la figura del Mussolini capo del partito fascista», ha spiegato al Resto del Carlino. «Intendo invece far ricordare la figura di Mussolini insegnante nelle scuole elementari di questa nostra frazione. I vecchi del paese, figli e nipoti di coloro che furono suoi alunni, ne hanno sentito parlare come di un maestro severo, ma bravo e preparato. Inoltre, lui stesso venne a Pieve Saliceto negli anni Trenta, quando seppe dell'inaugurazione della nuova scuola elementare». Alla proposta si è subito opposto il vicesindaco Francesco Villani: «Non sono d'accordo, quando Mussolini venne a visitare la scuola durante il Ventennio era già un dittatore».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati