Mafia, sequestro da 7 milioni ai fratelli Sfraga

Sono entrambi imprenditori del settore ortofrutticolo di Petrosino. Considerati legati ai boss Riina e Provenzano, insieme ad esponenti del clan camorristico dei casalesi, sono stati coinvolti in un'indagine sul monopolio mafioso del trasporto dei prodotti ortofrutticoli nei mercati

Sicilia, Cronaca

PALERMO. La Direzione investigativa antimafia (Dia) ha confiscato nel trapanese un patrimonio di oltre 7 milioni di euro ai fratelli Antonio e Massimo Sfraga, imprenditori del settore ortofrutticolo di Petrosino.
Ai due fratelli è stata applicata anche la misura di prevenzione della sorveglianza speciale. Gli Sfraga, legati ai boss Riina e Provenzano, insieme ad esponenti del clan camorristico dei casalesi, sono stati coinvolti in un'indagine sul monopolio mafioso del trasporto dei prodotti ortofrutticoli nei mercati di Catania, Gela, Sicilia occidentale e Fondi (Latina).
Tra i beni confiscati dalla Dia immobili, appezzamenti di terreno, ditte, autocarri, auto e disponibilità finanziarie presso istituti di credito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati