Trapani, settanta immigrati fuggono dal Cie

Degli extracomunitari, tutti tunisini, nessuna traccia. Dice il segretario provinciale del Siulp, Antonio Cusumano: "Mi auguro che il governo intervenga prima che ci scappi il morto"

TRAPANI. Almeno settanta immigrati, ospiti  dei Cie di Trapani Milo, sono riusciti a fuggire dalla  struttura, dopo uno scontro con le forze dell'ordine. Non vi  sono stati feriti. Degli extracomunitari, tutti tunisini,  nessuna traccia.     Dice il segretario provinciale di Trapani del Siulp, Antonio  Cusumano: «Mi auguro che il governo intervenga prima che a  Trapani ci scappi il morto. La situazione è insostenibile. Ci  vogliono molti più agenti, ma anche strutture adeguate: il  centro di Milo nasce come 'Carà ed invece  oggi è un 'Ciè pur  non avendo gli opportuni requisiti». Sulle fughe, il  sindacalista afferma che, «in queste condizioni» sono  diventate «inevitabili», perchè «quando 50 persone di una  sezione si scagliano contro gli unici due poliziotti in servizio  in quell'area, non è possibile contenerle» 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati