Niente mozione di sfiducia, Lombardo si dimette il 31 luglio

La conferenza dei capi gruppo ha deciso di non discutere il documento nei confronti del presidente della Regione. Alla fine del mese il governatore si presenterà in aula per le sue dimissioni, in modo da rendere possibili le elezioni anticipate il 28 e 29 ottobre prossimi

PALERMO. La conferenza dei capi gruppo ha deciso di non discutere la mozione di sfiducia nei confronti del presidente Raffaele Lombardo. Il 31 luglio il Governatore si presenterà in aula per le sue dimissioni, in modo da rendere possibili le elezioni anticipate il 28 e 29 ottobre prossimi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati