Estorsione a Messina, chiesti 3 rinvii giudizio

MESSINA. La Procura di Messina ha chiesto il rinvio a giudizio per Salvatore Centorrino, ex boss della zona Sud, sua sorella Franca Centorrino e il marito di quest'ultima, Giovanni Marchese, con l'accusa di estorsione, nell'ambito del processo nato dall'operazione 'Riscatto'. E' stato proprio Salvatore Centorrino quando ha iniziato a collaborare, con la giustizia ad ammettere che dagli anni Ottanta fino al 2007 il suo gruppo criminale ha chiesto il 'pizzo' ai commercianti cittadini. L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 10 ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati