Santa Flavia, partorisce in casa con l’assistenza del personale 118

PALERMO. Donna partorisce in casa con l’assistenza sul posto del 118. È accaduto nella notte tra venerdì e sabato a Santa Flavia, in provincia di Palermo. La neonata, A. M. le iniziali del suo doppio nome, è venuta alla luce proprio in coincidenza con l’arrivo dell’equipaggio della postazione di Santa Flavia, la codice 16: gli autisti- soccorritori Emanuele La Rosa e Stefano Di Benedetto (entrambi della Seus, la società che gestisce il 118 su terra in Sicilia), il medico Raimondo Campisi e l’infermiera Angela Federico.
Un evento, quello del parto in casa, oggi molto raro: negli scorsi mesi un altro episodio simile era andato in scena nello stesso circondario, in quel caso a Bagheria e sempre con l’aiuto del 118. Coincidenza vuole che anche allora a bordo dell’ambulanza ci fosse l’autista- soccorritore La Rosa.  
Dopo il taglio del cordone ombelicale e la prima assistenza sul posto da parte del medico del 118, la piccola- figlia di una coppia di trentenni- è stata poi trasportata insieme alla madre all’Ospedale Buccheri La Ferla di Palermo, dove entrambe sono giunte in ottime condizioni di salute. Subito dopo l’equipaggio ha inoltrato una relazione ad Alessandro D’Acquisto, coordinatore dell’Upp della Seus di Palermo.
Sulla vicenda interviene Mario Chisari, presidente della Seus: “Ancora una volta il 118 siciliano ha dato prova di tempestività e grande professionalità, dimostrando di essere in linea con la nostra mission, cioè esserci nel momento del bisogno. Un plauso va ai nostri autisti- soccorritori, che hanno agito in perfetta sinergia con gli altri protagonisti del sistema di emergenza- urgenza, cioè il medico e l’infermiera”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati