Palermo, Orlando: "Il 9 luglio mi dimetto da parlamentare"

Il sindaco del capoluogo: "Dopo aver giurato firmo la lettera si dimissioni da deputato che invierò al presidente della Camera Gianfranco Fini, ricordando che la Camera attende entro il 13 che io lasci"

Sicilia, Politica

PALERMO. «Il nove luglio completo il mio percorso di elezione a sindaco giurando davanti al consiglio comunale, che per ragioni non dipendenti dalla mia volontà si insedierà lunedì prossimo. Dopo aver giurato firmo la lettera si dimissioni da deputato che invierò al presidente della Camera Gianfranco Fini, ricordando che la Camera attende entro il 13 che io lasci». Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando rispondendo ai cronisti al margine di una conferenza stampa. «Vorrei ricordare che all'indomani della mia elezione ho mandato una lettera alla giunta per le elezioni nella quale ho detto -ha proseguito - che mi dimetto perchè voglio fare il sindaco e solo il sindaco e credo proprio che non mi mancherà il da fare».


«Manterremo i consigli di amministrazione delle società partecipate dal comune ma non
confermeremo nessuno degli uscenti». Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando rispondendo ai cronisti in conferenza stampa a proposito della riorganizzazione delle società
partecipate dal comune. «È doverosa una discontinuità - ha sottolineato il sindaco - non daremo giudizi di merito per evitare di offendere qualcuno se ci chiederanno spiegazioni e motivazioni della scelta le daremo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati