Palermo, la comunità ghanese tifa "fratello Mario"

In tanti si riuniranno per la finalissima degli Europei nell'oratorio di santa Chiara per tifare Balotelli che è proprio nato nel capoluogo siciliano

PALERMO. «Forza 'fratello Mario». C'è grande attesa a Palermo nella comunità ghanese per la finale di calcio di domani sera tra Italia e Spagna. In tanti si riuniranno nell'oratorio di santa Chiara per tifare Balotelli che è proprio nato nel capoluogo siciliano. «Siamo tutti orgogliosi di lui che ce l'ha fatta», dice Joseph. Tra le bancarelle del mercato di Ballarò spiccano le magliette azzurre con impresse il numero 9. E c'e anche chi, come Daniel, racconta di avere giocato a calcio proprio in una squadra contro quella del bomber. «Vincevamo 1 a 0. Ma nel secondo tempo - dice - entrò lui e segnò un gran gol». Ma domani tutti insieme saranno a sostenere la nazionale. «In Ghana - afferma Stephen Konadu - eravamo vicini di casa con i genitori di Balotelli poi li ho persi di vista. Quando ho saputo che Mario era loro figlio ho avuto un piccolo scatto di rabbia: agli europei tifo per l'Italia, ma avrei preferito vederlo indossare la maglia della nazionale ghanese».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati