Aricò, l'Arpa verificherà i reflui nell'invaso Jato

PALERMO. "I pur legittimi interessi economici, anche se hanno refluenze occupazionali, non possono prevalere rispetto alla salute dei cittadini e alla tutela dell'ambiente". Lo ha detto l'assessore all'Ambiente della Regione siciliana Alessandro Aricò, in riferimento all'ipotesi di convenzione con cui il Comune di Partinico vorrebbe autorizzare impianti industriali di distillazione di alcolici, a sversare i propri reflui nel bacino della diga dello Jato. "Ho dato disposizioni - ha aggiunto Aricò - al commissario straordinario dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente di effettuare tutti i controlli e le analisi clinico-batteriologiche per verificare eventuali inquinanti, o altre sostanze tali da rendere le acque non potabili".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati