Sicilia, corte dei Conti: in calo la spesa per il personale della sanità

Lo ha reso noto nella sua requisitoria il procuratore generale d'appello della corte dei conti, Giovanni Coppola, nel corso dell'udienza pubblica del giudizio di parificazione del rendiconto generale per l'esercizio 2011

PALERMO. Il personale addetto alla Sanità in Sicilia è di 50.034 unità con un costo leggermente diminuito rispetto all'anno precedente. Lo ha reso noto nella sua requisitoria il procuratore generale d'appello della corte dei conti, Giovanni Coppola, nel corso dell'udienza pubblica del giudizio di parificazione del rendiconto generale per l'esercizio 2011.  «La spesa per l'assistenza sanitaria ospedaliera convenzionata - ha osservato - si è attestata, nel 2011, a 688 milioni, con un incremento di 21 milioni di euro. Di pari passo aumenta, di circa 24 milioni di euro, anche la spesa per l'assistenza specialistica convenzionata. Diminuisce invece il numero delle strutture convenzionate, passate da 1646 a 1438.  Diminuisce di circa 20 milioni di euro, portandosi sotto la soglia del miliardo, la spesa farmaceutica erogata attraverso le farmacie». Dall'esame degli ultimi bilanci di esercizio  delle aziende sanitarie siciliane relativi al 2010 emerge che 4 aziende ospedaliere e 6 aziende sanitarie provinciali hanno presentato un risultato negativo. leggermente migliore la situazione relativa al 2011, dove il risultato negativo riguarderebbe 4 aziende ospedaliere e 3 aziende sanitarie provinciali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati