Clienti della compagnia di assicurazioni truffati: indagini a Marsala

Verso il rinvio a giudizio Stefano Pirotta, 54 anni, ristoratore, ex consigliere comunale e capogruppo di Psdi e Ccd

MARSALA. Avrebbe truffato diversi clienti della compagnia di assicurazioni (Milano) di cui era agente a Marsala appropriandosi di oltre 500 mila euro. I clienti pagavano i premi delle polizze, ma il denaro non sarebbe stato versato nelle casse della Milano assicurazioni. E' questa l'accusa mossa a Stefano Pirotta, 54 anni, ristoratore, ex consigliere comunale e capogruppo di Psdi e Ccd, al quale la Guardia di finanza della Procura di Marsala ha notificato un avviso conclusione indagini (atto che solitamente prelude alla richiesta di rinvio a giudizio) nel quale si ipotizzano i reati di truffa e falso in scrittura privata.    
Dall'indagine, coordinata dal procuratore Alberto Di Pisa e dal sostituto Francesca Rago, sono emersi casi di quietanze incassate, ma non riscontrate negli uffici dell'agenzia di assicurazioni e non contabilizzate, polizze regolarmente perfezionate e quietanze pagate, ma mai registrate a cassa; premi corrisposti da clienti assicurati nel ramo vita non contabilizzati, polizze dello stesso genere emesse e poi annullate ma i cui premi venivano incassati.    
Emesse, infine, secondo l'accusa, anche polizze Rca fasulle per mezzi i cui proprietari erano convinti di essere coperti da assicurazione per responsabilità civile in caso di incidenti. L'assicurazione Milano ha revocato a Pirotta il mandato di agenzia, ma non l'avrebbe denunciato alla magistratura. L'inchiesta, infatti, avrebbe avuto altri input. L'epoca dei fatti contestati è compresa tra la fine del dicembre 2006 e l'agosto del 2011.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati