Attenato di Brindisi, preside trasferito nel Salento

BRINDISI. Il preside della scuola Morvillo Falcone di Brindisi, Angelo Rampino, davanti alla quale il 19 maggio scorso è scoppiata la bomba che ha provocato la morte della sedicenne Melissa Bassi, sarà trasferito e probabilmente dirigerà l'istituto tecnico commerciale 'Michele Laporta' di Galatina (Lecce), istituto da lui diretto dal 2006 al 2009. Lo ha deciso - secondo quanto scrive la Gazzetta del Mezzogiorno - l'ufficio scolastico regionale, anche se manca ancora il provvedimento formale. A Rampino nei giorni scorsi - a quanto apprende l'ANSA - l'ufficio scolastico ha offerto diverse nuove destinazioni e il preside ha detto di gradire il 'Laporta' di Galatina. Domani potrebbe essere quindi convocato a Bari presso l'ufficio scolastico regionale per firmare il nuovo contratto di lavoro che sancirà il suo trasferimento. "Voglio tornare a lavorare - ha detto Rampino stamattina - anche se ho maturato i requisiti per la pensione". Il preside è stato sospeso dall'incarico dopo che l'Ufficio scolastico ha deciso di compiere su di lui accertamenti di tipo amministrativo. Nei giorni successivi all'attentato il preside si era allontanato da Brindisi, rivelando poi ai giornalisti l'esistenza di un altro video oltre a quello ricavato dalle telecamere di un chiosco di fronte alla scuola. "Ho sbagliato a rilasciare quelle interviste", dice oggi Rampino e su Giovanni Vantaggiato, autore reo confesso dell'attentato, ribadisce: "Non conosco quest'uomo, non l'ho mai visto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati