Estorsioni a Scicli, due arresti

In manette un operatore ecologico incensurato e un sorvegliato speciale: dopo avere schiaffeggiato un imprenditore si sono fatti consegnare la sua auto

PALERMO. Finora sono due gli arresti compiuti dai carabinieri di Ragusa che sospettano la presenza di un'organizzazione dedita al pizzo nella cittadina di Scicli, dove, su ordine della Dda di Catania, sono finiti in manette un operatore ecologico incensurato e un sorvegliato speciale, con l'accusa di estorsione aggravata dall'aver agito con modalità mafiose.
I due, infatti, dopo averlo schiaffeggiato, si sono fatti consegnare da un imprenditore la sua auto, un'Audi. Il giorno seguente gli avrebbero chiesto la copia della carta di circolazione, necessaria per il contratto assicurativo. Nel corso dell'operazione i militari hanno recuperato l'Audi dell'imprenditore e sequestrato una Porche e una Bmw, su cui sono in corso accertamenti per verificare se appartenenti ad altre vittime dei due arrestati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati