Giovani, a Palermo il Meeting europeo tra 12 Paesi dell’Ue

PALERMO. Palermo diventa per 4 giorni la capitale delle politiche giovanili in Europa. E’ partito ieri “Share and Change” il seminario organizzato dall’Unione degli Assessorati per discutere sulle strategie adottate da associazioni, enti pubblici e privati che lavorano con i giovani. Quattro giorni di dibatti e confronti che coinvolgeranno 24 operatori giovanili provenienti da 12 Paesi Europei quali Slovacchia, Malta, Portogallo, Romania, Spagna, Bulgaria, Polonia, Grecia, Turchia, Estonia, Lituania e Italia. “Il principale obiettivo - afferma il professore Giacomo Mulè, presidente dell’Unione degli Assessorati, - è avviare un confronto sui diversi metodi di lavoro utilizzati nelle differenti nazioni partecipanti, ma sempre nell’ambito del mondo giovanile. Condividere queste tecniche consentirà di individuarne criticità e punti di forza e di pensare a strategie comuni a sostegno dei giovani nei vari Paesi”. L'iniziativa voluta dal programma comunitario Gioventù in Azione è solo la prima tappa di un percorso di confronto sui metodi di lavoro adottati dai leader dei gruppi giovanili della comunità europea.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati