Falsi incidenti nell’Ennese, 65 denunciati

Sono sospettati di avere commesso oltre venti truffe alle assicurazioni, dal gennaio 2006 al febbraio 2011, per lucrare sul risarcimento del danno

ENNA. Mettevano in scena falsi incidenti stradali per truffare le assicurazioni e lucrare sul risarcimento del danno. Con questa accusa la Squadra mobile di Enna ha denunciato 65 persone sospettate di avere commesso oltre 20 truffe, dal gennaio 2006 al febbraio 2011, ai danni di alcune compagnie assicurative dell'ennese.    
Le denunce, che sfociavano in cospicui risarcimenti, avvenivano anche con il conforto di falsi certificati medici, false testimonianze e con la complicità di alcuni avvocati. L'indagine, coordinata dal pm di Enna Marco Di Mauro, è stata avviata in seguito all'analisi dei dati statistici sui sinistri avvenuti in provincia: su quaranta agenzie assicurative presenti nell'ennese, infatti, ben dieci erano state costrette a chiudere. Ora le compagnie interessate, che denunciano un danno di oltre 200 mila euro, hanno proposto denuncie-querele.     
I protagonisti dei falsi incidenti si interscambiavano i  ruoli, a volte autori e responsabili del sinistro a volte danneggiati, ma seguendo sempre lo stesso copione. Al vaglio degli inquirenti anche la posizione di alcuni legali che, oltre ad essere personalmente coinvolti in alcuni incidenti stradali, avrebbero prestato la loro attività professionale in favore di responsabili e vittime dei falsi sinistri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati