Regione, nuovo blitz di precari all'Ars

Anche questa volta, come già avvenuto una settimana fa proprio nel giorno della seduta parlamentare, i manifestanti sono riusciti a entrare nel Palazzo, fingendosi turisti e pagando il biglietto nel point office. Sono stati subito bloccati dalla sicurezza

PALERMO. Un gruppo di precari ha fatto irruzione a Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea regionale siciliana, occupando il loggiato al piano rialzato. Sono una ventina, tra loro alcune donne. «Noi siamo persone per bene - urlano i manifestanti - noi vogliamo solo lavorare, siete voi quelli che avete rovinato la Sicilia».  Anche questa volta, come già avvenuto una settimana fa proprio nel giorno della seduta parlamentare, i manifestanti sono riusciti a entrare nel Palazzo, fingendosi turisti e pagando il biglietto nel point office. Alcuni di loro indossano cappelli di paglia.  Non appena entrati nel Palazzo, i precari, con abbigliamento da turista, hanno fatto ingresso nella cappella Palatina, meta giornaliera di decine di visitatori. Dopo qualche minuto, il gruppo ha provato a raggiungere il primo piano, dove si trovano i locali dei gruppi parlamentari e alcune commissioni, oggi riunite per l'esame di alcuni disegni di legge. Il tentativo però non è andato a buon fine per il tempestivo intervento dei commessi, che hanno bloccato le porte di accesso al piano.


La sicurezza dell'Assemblea ha avvertito la polizia e ha chiuso tutte le via di fuga dal piano rialzato dove i manifestanti stazionano e urlano slogan contro i politici. La sicurezza ha chiuso la Cappella Palatina, impedendo ai turisti, quelli veri, di visitare il sito culturale. Rigidi i controlli
anche all'estero dell'Assemblea. Il blitz è scattato dall'ingresso secondario di Palazzo dei
Normanni, in piazza Indipendenza: da qui entrano turisti e visitatori dopo avere pagato il biglietto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati