Porticello, cartolina sbiadita

Egregio Direttore,
per regalarci un po’ di relax, dopo una settimana di lavoro, ho pensato bene di fare una bella passeggiata insieme a mia moglie scegliendo come località, non distante da casa nostra, Porticello, luogo che da molti anni peraltro non visitavamo. Devo dire che nella propria “struttura geografica” e climatica questo paesino non ha niente da invidiare a località come Castiglion della Pescaia e Castiglioncello che si trovano in Toscana, luoghi che abbiamo raggiunto numerose volte e dove siamo stati accolti da un’ospitalità ammirabile grazie anche alle cosiddette infrastrutture ricettive che, purtroppo, mancano qui da noi. Quando siamo arrivati nella parte marinara del paese ci siamo “tuffati” dentro il graziosissimo porticciolo che accarezzato dal mare e circondato dalle montagne ne fa un’autentica perla della natura; ma, purtroppo, durante la lunga passeggiata abbiamo cominciato ad assaporare una tristezza e una rabbia nel cominciare a vedere il mare antistante al porto ridotto ad una vera e propria discarica che sprigionava un cattivo odore, barche semi inabissate e ammassate fra loro, e la piazza, inevitabilmente, invasa dall’immondizia. Insomma una cartolina geografica che il mare vorrebbe “baciare”, il sole illuminare e le montagne “proteggere” ma che l’incuria e il menefreghismo umano la graffiano ogni giorno, intristendone l’immagine e offendendo anche le sensibili attenzioni dei turisti.
Cordialmente.
Davide Martinez

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati