Palermo, tenta di uccidere la moglie a martellate: arrestato

È l'epilogo di una storia di persecuzioni e di maltrattamenti familiari di cui si è reso protagonista Emanuele Guaresi, 69 anni, arrestato dalla polizia dopo una lunga contrattazione. a donna è ora ricoverata all'ospedale Civico di Palermo con una prognosi di 35 giorni

PALERMO. Tenta di uccidere la moglie a martellate. È l'epilogo di una storia di persecuzioni e di maltrattamenti familiari di cui si è reso protagonista Emanuele Guaresi, 69 anni, arrestato dalla polizia dopo una lunga contrattazione. a donna è ora ricoverata all'ospedale Civico di Palermo con una prognosi di 35 giorni. Agli agenti ha raccontato un calvario cominciato tre anni fa e diventato insostenibile negli ultimi tempi. Tanto che tre giorni fa aveva lasciato l'abitazione per rifugiarsi in casa della madre. Aveva anche chiesto aiuto
all'associazione per la tutela delle donne «Le Onde».


Guaresi ha continuato a cercare la moglie e a minacciarla. Al culmine di un ennesimo litigio l'ha aggredita per strada con un martello. Un testimone ha chiamato il 113. Poco dopo i
poliziotti sono arrivati sul posto dove un folto gruppo di curiosi si era formato attorno a una donna col capo sanguinante. Alcuni parenti erano riusciti a intervenire in tempo e a
disarmare l'uomo. Il martello usato nell'aggressione è stato poi consegnato agli agenti con le indicazioni sull'auto con cui l'aggressore era fuggito e il numero del suo cellulare. Dalla
sala operativa della questura è cominciata una lunga trattativa poi concluda con l'arresto dell'uomo per tentato omicidio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati