Emergenza rifiuti, premio speciale ad un corto su Stromboli

E’ stato il documentario “La crociera delle bucce di banana” del palermitano Salvo Manzone ad aggiudicarsi il Premio Speciale Leroy Merlin “La Casa di domani” alla 15esima edizione del festival Cinemambiente di Torino.
Presentato in prima assoluta, “Il film affronta in modo costruttivo una delle problematiche della contemporaneità, - si legge nella motivazione della Giuria del Festival - l’emergenza rifiuti, non attraverso la spettacolarizzazione e la sterile denuncia ma evidenziando l’importanza dell’impegno personale. Grazie a persone come Aimée, la protagonista del film, è possibile cambiare le cose e porre le fondamenta per “la casa di domani”.
Girato interamente a Stromboli, il documentario, racconta la storia di Aimée e della sua battaglia per una corretta gestione dei rifiuti sull’isola, osteggiando la scelta dell’amministrazione di ricorrere al trasporto via mare degli ingombranti resti del benessere contemporaneo. Ma Stromboli è un paradigma dell’Italia intera, tra emergenza rifiuti, ambientalisti in lotta e politici sordi. Solo grazie a persone come Aimeìe è possibile cambiare le cose, ricorrendo ad esempio alla raccolta differenziata o al compostaggio domestico per evitare così alla buccia di banana l’assurdo viaggio verso discariche di altre zone, lontano dalla vista e dall’olfatto degli isolani.
Il piccolo film è parte di un documentario più ampio, in fase di montaggio, che parte dal problema della spazzatura in Sicilia per poi allargarlo alle cause per cui l’uomo produce rifiuti. Il progetto, sempre portato avanti dalla casa di produzione francese Epinoia (www.epinoia-prod.com) e intitolato provvisoriamente “Il ritorno di Colapesce”, ha già vinto il Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo della Sicilia Film Commission e il Prix Challenge Sony-Le Repaire in Francia.
Il premio consiste in 5000 euro e nella diffusione del film in streaming per il territorio italiano sul sito www.cinemambiente.it.

© Riproduzione riservata