Emergenza rifiuti nel Palermitano A Carini cittadini multati

Ancora immondizia per strada e roghi nel comune alle porte del capoluogo. Venti persone sanzionate: non hanno rispettato l’ordinanza del sindaco che li obbligava a tenere i rifiuti per tre giorni a casa

PALERMO. Venti multe sono state elevate dagli agenti della polizia municipale contro i carinesi che non hanno rispettato l’ordinanza del sindaco che li obbligava a tenere l’immondizia per tre giorni a casa. Il primo cittadino Giuseppe Agrusa per gravi motivi igienico sanitari aveva imposto il blocco del conferimento di rifiuti visto che si erano formate montagne di rifiuti in ogni angolo del comune. Rifiuti anche ieri sono andati in fiamme in diverse strade del grosso comune. In questi giorni per fare rispettare l’ordinanza è scattata una vasta operazione di controllo del territorio a salvaguardia dell’ambiente che è stata effettuata dagli uomini della polizia municipale di Carini, coordinati dal comandante del corpo, Marco Venuti. Una ventina di verbali sono stati effettuati nelle zone sottoposte a controllo via Fondo Crocco, in via Vespucci, in via Stazione Metropolitana, via Carbulangeli e via Don Milani. Un approfondimento sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati