Furti di rame nel Ragusano, arrestati cinque romeni

Sono accusati di far parte di una banda che negli ultimi sei mesi ha messo a segno numerosi colpi in varie località della provincia ai danni di centrali dell'Enel e dell'ex base Nato di Comiso

RAGUSA. Cinque romeni sono stati arrestati stanotte dai carabinieri di Ragusa, su ordine della Procura iblea. Sono accusati di far parte di una banda che negli ultimi sei mesi ha messo a segno numerosi colpi in varie località della provincia ai danni di centrali dell'Enel e dell'ex base Nato di Comiso (RG) per trafugare oltre un quintale di rame; e di aver preso di mira concessionarie, autofficine e centri commerciali per rubare veicoli in esposizione, gasolio e computer.
Gli arrestati devono rispondere di associazione per delinquere. Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati arnesi da scasso e passamontagna. I particolari dell'operazione saranno resi noti in una conferenza stampa, che si terrà alle 10.30 al comando provinciale dei carabinieri di Ragusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati