Regione, approvata legge-voto su stabilizzazione dei precari

Con 49 voti a favore e due astenuti passa in assemblea il disegno, da sottoporre al parlamento nazionale, he mira ad introdurre modifiche alla normativa statale per agevolare i 19 mila precari degli enti locali in Sicilia. In particolare il ddl prevede lo spostamento dal 31 dicembre 2012 al 31 dicembre 2014 della data entro la quale completare il percorso

Sicilia, Politica

PALERMO. Con 49 voti a favore e due astenuti l'Ars ha approvato il disegno di legge-voto '922/À, da sottoporre al parlamento nazionale, che mira ad introdurre modifiche alla normativa statale per agevolare la stabilizzazione dei circa 19 mila precari degli enti locali in Sicilia. In particolare il ddl prevede lo spostamento dal 31 dicembre 2012 al 31 dicembre 2014 della data entro la quale completare il percorso di stabilizzazione. «Da parte del governo c'è tutta la buona volontà di andare avanti in questa direzione - ha detto il neo assessore al Lavoro Giuseppe Spampinato - non vogliamo arrivare ad una nuova proroga, ma alla definitiva stabilizzazione dei precari». «Non ci possiamo più 'annacarè ('non possiamo più tergiversarè, ndc) su questo testo - aveva detto Totò Lentini (Udc), relatore del ddl intervenendo in aula prima del voto -  i deputati che si opporranno al disegno di legge non solo perderanno la campagna elettorale, ma non avranno neanche il voto della moglie».   La prossima seduta si terrà mercoledì 20 giungo alle 16, all'ordine del giorno interrogazioni e interpellanze delle rubriche Famiglia, Agricoltura e Salute, e il disegno di legge '900', il cosiddetto 'ddl omnibus'.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati