Mercati rionali a Palermo, arriva la licenza a punti

L’assessore Di Marco a Ditelo a Rgs: “A chi crea disagi verranno sottratti crediti dalla autorizzazione alla vendita”. E per gli abusivi “l’obiettivo è dare la possibilità a chi vuole di mettersi in regola, magari trovando altri spazi”

PALERMO. Mercatini rionali croce e delizia per i palermitani. Il piacere di comprare a prezzi conveniente deve troppo spesso cedere il passo ai costi in termini di traffico, viabilità e igiene. Per non parlare dei commercianti abusivi che piazzano le proprie bancarelle tra i viali dei mercati, mischiandosi agli ambulanti dotati di regolare permesso alla vendita.
Se ne è parlato questa mattina nel corso della trasmissione radiofonica Ditelo a Rgs, ospite Marco Di Marco, assessore comunale alle Attività produttive di Palermo: “Vogliamo dare la possibilità a chi vuole di mettersi in regola, magari trovando altri spazi”. È la proposta dell’assessore per cercare di risolvere il problema degli abusivi.  
E i disagi? L’idea della giunta Orlando è di creare una sorta di “licenza a punti”. In questo caso saranno i venditori regolari a dover rispondere, ciascuno, per eventuali disagi causati: il parcheggio del furgone fuori dall’area assegnata o magari rifiuti lasciati abbandonati una volta smontata la bancarella. “A chi sbaglia verranno tolti i punti dalla licenza – ha detto Di Marco -, fino al ritiro dell’autorizzazione alla vendita”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati