Lombardo: "Leanza vigliacchetto e anche un pò traditore"

Il presidente della Regione commenta l'addio dell'ormai suo ex alleato: "C'è un momento di difficoltà e da grande eroe qual è, ci lascia, ma non siamo di certo afflitti"

CATANIA. "C'è un momento di difficoltà e da grande eroe qual è, vigliacchetto e un pò traditore, ci lascia. Non siamo afflitti». Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo parlando con i giornalisti, a margine di una sua visita nel municipio di Acicastello, in merito al passaggio di Lino Leanza dal Mpa al Gruppo Misto.   «Per uno che va - ha aggiunto Lombardo - due che vengono. Vediamo se la settimana prossima non arriveranno da noi un paio, se non tre, deputati regionali. Leanza, da noi, ha avuto tutto. È stato segretario regionale del nostro movimento, presidente della regione facente funzioni, assessore, capogruppo».  «Si aprono nuovi spazi - ha concluso Lombardo - per tanta gente che ci vuole stare e che si vedeva chiaramente le porte sbarrate. Per noi è un momento di difficoltà ma ne usciremo sicuramente più forte, superando questa fase transitoria"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati