Immigrazione, colla nei polpastrelli per evitare l’identificazione

PACHINO. Ventisette dei 61  clandestini (21 eritrei e sei somali) sbarcati a Pozzallo (Ragusa) la sera del 2 giugno scorso sono stati denunciati da agenti del Commissariato di Polizia di Pachino perché durante le procedure di identificazione si sono cosparsi i polpastrelli delle dita di colla cianoacrilica. Devono rispondere di fraudolente alterazioni finalizzate ad impedire l'identificazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati