Messa del Papa a Milano: "Logica del profitto è dannosa"

Il Pontefice nel capoluogo lombardo: "Non è la logica unilaterale dell'utile proprio e del massimo profitto quella che può concorrere ad uno sviluppo armonico, al bene della famiglia e ad edificare una società più giusta". Presente anche il premier Monti

MILANO. «Non è la logica unilaterale dell'utile proprio e del massimo profitto quella che può
concorrere ad uno sviluppo armonico, al bene della famiglia e ad edificare una società più giusta, perchè porta con sè concorrenza esasperata, forti disuguaglianze, degrado dell'ambiente, corsa ai consumi, disagio nelle famiglie». Lo ha detto il Papa nella messa finale dell'Incontro delle Famiglie, a proposito della prevalenza della «concezione utilitaristica del lavoro, della produzione e del mercato».  All'inizio della messa che Benedetto XVI presiede questa mattina a conclusione del settimo Incontro mondiale delle Famiglie, sono oltre 850 mila i fedeli presenti nel Parco di Bresso, a Milano per assistere alla celebrazione, mentre altre persone continuano ad arrivare.


Numerosissime anche le autorità arrivate per ascoltare la Messa celebrata da Papa Benedetto XVI. In prima fila sono seduti tra gli altri il premier Mario Monti, il ministro della Cultura Ornaghi, il ministro Riccardi. Ci sono poi Maurizio Lupi, Rosi Bindi, Umberto Bossi, il presidente di Confindustria Squinzi, il segretario della Cisl Bonanni, tutte le autorità locali: il governatore lombardo Formigoni, il presidente della Provincia di Milano Podestà e il sindaco Giuliano Pisapia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati