Dal 24 giugno all'1 luglio la II Settimana azzurra in Sicilia

PALERMO. Nella seconda “Settimana Azzurra” in Sicilia, che si svolgerà quest’anno dal 24 luglio all’1 luglio prossimi, ci sarà  anche Cosimo Pinto, pugile novarese, campione olimpico dei mediomassimi alle Olimpiadi di Tokyo del 1964, l’erede del mitico Cassius Clay, che vinse nella categoria mediomassimi l’oro alle Olimpiadi di Roma del 1960.
Anche quest’anno, l’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia” (Anaoai) ha incaricato la sezione di Palermo e il delegato regionale, professore Nando Sorbello, di organizzare questo secondo appuntamento che metterà insieme diverse attività legate allo sport e ai suoi valori e alla cultura. La delegazione sarà composta, fra atleti e accompagnatori, da oltre 120 persone provenienti da diverse città italiane e farà tappa, oltre che a Palermo, anche a Cefalù, a Santo Stefano di Camastra, a Marsala e Città del Mare (Terrasini), che sarà la base degli “Azzurri”. “I delegati saranno impegnati in iniziative di carattere promozionale, sociale e sportivo, ma sarà un’occasione per alcuni degli ex campioni di visitare per la prima volta la Sicilia – spiega Sorbello - e quindi per apprezzare il territorio, le bellezze artistiche e monumentali e le specialità enogastronomiche”. L’Associazione conta 70 differenti sezioni in Italia e circa ottomila soci, molti dei quali hanno preso parte a diverse Olimpiadi e vinto numerose medaglie nei campionati mondiali ed europei nelle varie discipline a cui hanno partecipato come il presidente dell’Associazione nazionale Gianfranco Baraldi, olimpionico di atletica leggera a Melbourne nel ’56 e a Roma nel ’60, e il campione del mondo di tiro con la carabina Fiorenzo Zanella, che ritorneranno in Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati