Le mani della ’Ndrangheta sulla Salerno-Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA. Le mani della’ndrangheta sui lavori nell'autostrada Salerno-Reggio Calabria. I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito il fermo, emesso dalla Dda, nei confronti di 12 appartenenti alla cosca Nasone-Gaietti, operante nel territorio del comune di Scilla. I fermati sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa ed estorsione aggravata. Le indagini hanno documentato l'infiltrazione pervasiva della cosca negli appalti per la realizzazione del sesto macrolotto dell'Autostrada Salerno-Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati