Palermo: fondi per scuole, manutenzione, cantieri Zisa e municipalizzate

Gli interventi saranno finanziati utilizzando 45 milioni di euro (su 150 mln) di Fondi Fas, assegnati dal governo nazionale nel 2009 e non spesi. Confermata anche la destinazione dei restanti 105 mln di euro, per Amat, Amia e Amg per migliorare parco mezzi e servizi

PALERMO. Un piano per la messa in sicurezza delle scuole comunali, interventi di manutenzione del ponte Oreto, dei Cantieri culturali alla Zisa e di Palazzo delle Aquile, e la revoca del bando emanato dal commissario Luisa Latella per i servizi dell'infanzia e l'adolescenza. Sono i primi atti deliberati dalla giunta comunale nel corso della riunione di questo pomeriggio.


Gli interventi saranno finanziati utilizzando 45 milioni di euro (su 150 mln) di Fondi Fas, assegnati dal governo nazionale nel 2009 e non spesi. Confermata anche la destinazione dei
restanti 105 mln di euro, per Amat, Amia e Amg per migliorare parco mezzi e servizi.  «Le risorse disponibili devono essere utilizzate per interventi urgenti soprattutto nelle scuole - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - perchè non è ammissibile che i nostri bambini e nipoti, così come gli operatori della scuola rischino la propria incolumità. Dobbiamo riprendere un percorso interrotto di tutela del nostro patrimonio storico-architettonico fondamentale per il rilancio turistico ed economico della città».


La giunta ha poi deliberato l'emanazione di due bandi per favorire la trasparenza delle scelte amministrative e la partecipazione dei cittadini: uno sarà aperto a quanti, persone fisiche e giuridiche, vogliano offrire la propria collaborazione gratuita in diversi settori. Previsto anche un avviso pubblico con cui l'amministrazione raccoglierà le disponibilità di professionisti ed esperti per le nomine di competenza. Decisi anche alcuni provvedimenti per il decoro urbano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati