Enna, il fidanzato di Vanessa ai genitori: "Chiedo perdono"

Francesco Lo Presti, 34 anni, che il 24 aprile scorso uccise la sua convivente, scrive una lettera ai suoceri e anche a sua madre: "Come ho potuto fare una cosa del genere alla donna che amo? Mi pento di tutto"

ENNA. «Cari suoceri, Giovanni ed Isabella vi chiedo perdono per quello che ho fatto». È un passo di una della lettere che Francesco Lo Presti, 34 anni, che il 24 aprile scorso uccise la sua convivente Vanessa Scialfa, 20 anni. L'uomo, che è in carcere a Palermo, chiede perdono alla famiglia di Vanessa ma anche a sua madre.  «Ora mi trovo qui perchè non ti ho ascoltato» le dice. «Come ho potuto fare una cosa del genere alla donna che amo?» si interroga e chiede scusa agli amici ricordando come è nata la sua storia d'amore con Vanessa e dicendo di essere pentito

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati