Agrigento, chiesto l'ergastolo per il carabiniere accusato dell'omicidio della compagna

Salvatore Rotolo, secondo l'accusa, avrebbe ucciso la madre di sua figlia, Antonella Alfano, e poi avrebbe distrutto il cadavere. La donna fu trovata morta, all'interno della sua auto completamente carbonizzata

AGRIGENTO. Il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e il sostituto Giacomo Forte hanno chiesto, davanti al gup Valerio D'Andria del tribunale di Agrigento, la condanna all'ergastolo per il carabiniere Salvatore Rotolo, accusato dell'omicidio e distruzione di cadavere della compagna, e madre di sua figlia, Antonella Alfano, la commessa con la passione per le sfilate di moda.


L'omicidio avvenne il 5 febbraio dello scorso anno. Alfano venne ritrovata morta, all'interno della sua Fiat Cinquecento completamente avvolta dalle fiamme in via Papa Luciani, ad Agrigento. Stamattina, durante l'udienza Rotolo ha anche rilasciato dichiarazioni spontanee, dicendosi innocente e spiegando d'essere stato, quel giorno, in campagna e d'essersi allontanato solo per andare a comprare dei mangimi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati