Droga, cinque arresti nel Siracusano

L'inchiesta è denominata 'Pac man' ed è coordinata dalla Procura distrettuale antimafia di Catania, su un traffico di sostanze stupefacenti tra la Sicilia e il Nord Italia

SIRACUSA. Cinque persone sono state arrestate dalla polizia di Augusta nell'ambito di una inchiesta, denominata 'Pac man' e coordinata dalla Procura distrettuale antimafia di Catania, su un traffico di sostanze stupefacenti tra la Sicilia e il Nord Italia. Gli arresti sono stati eseguiti nel Catanese e nel Siracusano. Tre dei provvedimenti restrittivi sono stati notificati in carcere a Marcello e Vincenzo Alberghina, rispettivamente di 42 e 48 anni, e Graziano Nocita, di 40. Gli arrestati sono Salvatore Mira, di 45 anni, di Augusta, e Giuseppe Pastore, di 45, di Palagonia (Catania). Sono tutti accusati di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.


Le indagini, che si sono avvalse anche di intercettazioni telefoniche, hanno accertato che promotori dell'organizzazione sarebbero stati Marcello Alberghina e Graziano Nocita. Vincenzo Alberghina e Salvatore Mira avrebbero avuto il ruolo di collocare la droga nelle zone di rispettiva competenza territoriale. Giuseppe Pastore sarebbe stato il corriere del gruppo, per il quale avrebbe effettuato dal Nord Italia i trasporti di cospicui quantitativi di cocaina ed eroina. Durante le indagini sono stati sequestrati complessivamente poco più di un chilogrammo di eroina, un chilo di hashish, 110 grammi di cocaina e due pistole con la matricola cancellata. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati