Fiat, gli operai bloccano l’autostrada per tutta la mattina

Interrotta la Palermo-Catania in entrambe le direzione all’altezza di Termini Imerese. Volantini per gli automobilisti, per informarli sulle ragioni della protesta. Carreggiate liberate a fine mattina

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Circa trecento operai della Fiat e dell' indotto di Termini Imerese si sono mossi in corteo dai cancelli della fabbrica, dove erano radunati, per raggiungere  l'ingresso dell' autostrada A19 Palermo-Catania e bloccarla in entrambe le direzioni. I lavoratori hanno distribuito volantini agli automobilisti e informarli delle ragioni della protesta. La protesta è andata avanti per tutta la mattina e il blocco è stato poi rimosso.
Anche l'auto blu dell'assessore regionale alla Salute, l'ex pm Massimo Russo, è rimasta bloccata nell'autostrada A19, dove era in corso il presidio dei cassintegrati e degli esodati della Fiat e delle ditte dell'indotto. Russo è sceso dall'auto esprimendo solidarietà ai lavoratori che comunque non fanno transitare nessuno. L'autostrada è rimasta bloccata in entrambe le direzioni, Russo è diretto verso Catania.


LA VERTENZA. Il nuovo tavolo sullo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese sarebbe stato convocato al ministero dello Sviluppo economico per lunedì 4 giugno. Secondo quanto si apprende da fonti sindacali, all'incontro sono stati convocati Fiat, Dr Motor, i sindacati dei metalmeccanici, la Regione siciliana e il ministero del Lavoro.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati