Regione, si dimette l'assessore all'Ambiente Di Betta

"L'aggravarsi della crisi economica nel Paese e nell'Isola impone l'assunzione di maggiori responsabilità da parte della politica e, dunque - scrive il politico - ritengo sia giusto fare un passo indietro"

PALERMO. Con una nota consegnata stamattina al governatore Raffaele Lombardo, Sebastiano Di Betta si è dimesso ufficialmente da assessore regionale all'Ambiente.  «L'aggravarsi della crisi economica nel Paese e nell'Isola impone l'assunzione di maggiori responsabilità da parte della politica e, dunque - scrive Di Betta, che ieri a Roma ha incontrato Gianfranco Fini - ritengo sia giusto fare un passo indietro, al fine di consentire a coloro che sono stati legittimati dal popolo di rafforzare la compagine di governo, per affrontare con maggiore efficacia le emergenze sociali della Sicilia».


Nella lettera Di Betta ringrazia Lombardo, tracciando un bilancio della sua attività: «Grazie a te ed alla maggioranza che sostiene il governo ho potuto legiferare in favore della mia terra per ben ventidue volte, introducendo importanti novità nella gestione delle riserve e dei parchi, dei geositi, del demanio marittimo, della pianificazione urbanistica e d'impatto ambientale, per non parlare degli organismi che abbiamo soppresso in linea con la politica di contenimento dei costi
portata avanti dal governo Monti: tra commissioni provinciali tutela ambiente, comitati scientifici dei parchi e commissioni comunali per l'edilizia sono stati soppressi circa 600 incarichi di sottogoverno».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati