Regione, il Pdl: "Firme per far sciogliere l'Ars"

Il gruppo del partito all'assemblea regionale: "Liberiamo i siciliani e torniamo allavolontà popolare, tradita per cinque anni, al prezzo elevato di una sofferenza senza precedenti di lavoratori e disoccupati"

PALERMO. «Cominciamo a raccogliere le adesioni alle iniziativa di dimissioni di quarantasei deputati per sciogliere l'Ars. Liberiamo i siciliani e torniamo allavolontà popolare, tradita per cinque anni, al prezzo elevato di una sofferenza senza precedenti di lavoratori e disoccupati, a
vantaggio di qualche esperto per il censimento dei passeri e per la valorizzazione delle asine in produzione di latte». Lo dice una nota del gruppo Pdl all'Assemblea regionale siciliana.


"Non possiamo consentire - continua la nota - allo schieramento, Pd ed Mpa in testa, di cambiare posizione ogni settimana, pur di mantenere un potere da utilizzare per nomine e prebende. Il Pd ha ormai esaurito tutto il variopinto carnet dei propri trasformismi. Ha perduto la faccia. Le vicende giudiziarie, il popolo che soffre, il governo dei tecnici che fallisce, il bilancio che non funziona, i fondi europei perduti, non bastano a questo partito opportunista e servilmente
appiattito. Non vale la pena continuare. Ci vogliono nuove elezioni. La Regione, in questa situazione, è una zavorra che affossa la Sicilia. Il Pdl apre la sfida"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati