Difetto di notifica, annullata condanna per un imprenditore catanese

PALERMO. La sezione giurisdizionale d'appello della Corte dei conti ha annullato la condanna emessa due anni fa dai giudici di primo grado contro l'imprenditore catanese Mario Cavallaro e la Mc Enterprice, oggi La Fenice, di Belpasso, a restituire 424 mila euro al Ministero dello sviluppo Economico. I giudici d'appello hanno accolto il ricorso presentato dai legali dell'imprenditore catanese e della società che eccepivano difetto di notifica nella citazione in giudizio. La vicenda riguarda contributi comunitari destinati alla realizzazione di una fabbrica di vernici mai decollata secondo l'accusa che ora deve vagliare se chiedere un nuovo processo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati