Rugby, l'Italo-Belga si gioca la serie A contro il Parma

Per l’occasione il velodromo Paolo Borsellino si tingerà di nero ed arancio, i colori sociali della squadra del presidente Fabio Rubino che chiama a raccolta i tifosi: "Abbiamo bisogno del sostegno di tutti"

PALERMO. Domenica alle 15:30 l’Italo Belga Palermo rugby si gioca un pezzettino di storia. Perché la partita contro l’Amatori Parma vale la serie A. Mai raggiunta da una squadra palermitana. Per l’occasione il velodromo Paolo Borsellino si tingerà di nero ed arancio, i colori sociali della squadra del presidente Fabio Rubino che chiama a raccolta i tifosi: «Abbiamo bisogno del sostegno di tutti – dice -. Più siamo, più facciamo sentire il nostro tifo, più spingeremo i ragazzi alla conquista di un traguardo storico». Per la prima volta, infatti, una squadra palermitana si gioca l’accesso alla serie A del campionato nazionale di rugby. «Un fatto storico – dice Rubino -. Solo le due squadre di Catania (Amatori e San Gregorio) ci sono riuscite. Vogliamo ripetere l’impresa e giocarci due derby nella massima serie». I due allenatori Jaco Stoumann e Gioacchino La Torre avranno finalmente a disposizione l’intera rosa. Ed hanno scelto di non far disputare nessun incontro amichevole. «Preferiamo allenarci intensamente al velodromo – dice Stoumann – per scongiurare qualsiasi rischio infortuni». La partita di andata dirà molte cose sull’accesso alla serie A. L’Amatori Parma arriva a Palermo con un ruolino di marcia impressionante: 21 vittorie consecutive su 22 partite (persa solo la partita dell’ultima giornata contro il Colorno, secondo classificato), 98 punti in classifica, 695 punti fatti, 328  subiti. «Sono forti – dice La Torre – inutile negarlo, ma li abbiamo visionati e siamo convinti di potercela fare». La partita è in programma domenica 20 maggio alle 15:30. L’ingresso alle tribune del Velodromo sarà gratuito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati