Rifiuti, a rischio la raccolta nel Messinese

Incroceranno le braccia per tutta la giornata di domani i 500 lavoratori di Messinambiente. Il motivo è il mancato pagamento degli stipendi

MESSINA. Incroceranno le braccia per tutta la giornata di domani i 500 lavoratori di Messinambiente, la società che si occupa della raccolta rifiuti a Messina. Lo sciopero è per il mancato pagamento degli stipendi.


«A nulla - spiega Silvio Lasagni, segretario provinciale della Uiltrasporti - è valso l'incontro avvenuto ieri in Prefettura. Già oggi è possibile un rallentamento del servizio di raccolta rifiuti dovuto alla carenza di liquidità e all'impossibilità di Messinambiente di onorare i debiti assunti con i fornitori. In particolare l'azienda non riesce a comprare del gasolio per i camion che trasportano la spazzatura».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati