Immigrazione, scoperta banda che organizzava sbarchi

Fermati sette cittadini egiziani e tunisini con cellule in cellule in Sicilia, Puglia, Lombardia e Campania. Nel corso delle indagini, avviate nell'ottobre 2011, sono stati complessivamente identificati 490 immigrati clandestini, arrestate 43 persone e sequestrati quattro motopescherecci e tre gommoni

BARI. Un'organizzazione criminale transazionale che organizzava sbarchi di clandestini nel Sud Italia viene smantellata dalla polizia di Stato e dalla Guardia di finanza di Bari.    
Sette i cittadini egiziani e tunisini sottoposti a fermo su disposizione della procura di Bari per i reati, contestati a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il gruppo criminale - secondo l'accusa - ha base operativa in Egitto e cellule in Puglia, Lombardia, Campania e Sicilia.    
Nel corso delle indagini, avviate nell'ottobre 2011, sono stati complessivamente identificati 490 immigrati clandestini, arrestate 43 persone e sequestrati quattro motopescherecci e tre gommoni. Gli accertamenti hanno evitato - secondo gli investigatori - che l'organizzazione riscuotesse dagli immigrati introdotti in Italia il saldo dei 'viaggi della speranza' (l'acconto era stato versato prima della partenza) il cui ammontare è stimato in circa 2,5 milioni di euro.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati