Fiat, a Termini occupata l'agenzia Unicredit

I cassintegrati, gli esodati e gli interinali si sono riuniti davanti alla sede del Comune e hanno poi ricominciato la protesta. Nei giorni scorsi avevano fatto irruzione anche nella filiale dell'Agenzia delle Entrate e della Serit. Attendono il rilancio del polo industriale

TERMINI IMERESE. Un gruppo di operai della Fiat e dell'indotto ha occupato l'agenzia di Unicredit a Termini Imerese. La decisione dopo un’assemblea questa mattina in piazza Duomo davanti alla sede del Comune.  I lavoratori sono entrati nell'agenzia in modo pacifico. La polizia tiene la situazione sotto controllo, i dipendenti della banca hanno interrotto le operazioni. "Si tratta di una iniziativa simbolica per sensibilizzare le istituzioni a trovare una soluzione immediata per 2.200 operai e il sistema bancario a non irrigidirsi", dice il segretario della Fiom di Palermo, Roberto Mastrosimone.
Gli operai della Fiat e delle ditte dell'indotto tornano, dunque a farsi sentire dopo aver occupato, nei giorni scorsi, la filiale dell'Agenzia delle Entrate e della Serit. Altri stamattina hanno sfilato in corteo per le strade di Termini Imerese. Fim Fiom e Uil rivendicano "soluzioni immediate per il rilancio della fabbrica, dando certezze a 2.200 lavoratori, tra cui 670 esodati abbandonati dal governo Monti". La fabbrica è stata chiusa a dicembre e l'accordo per il passaggio a Dr Motor è in fase di stallo per le difficoltà della società ad accedere a linee di credito.


AGGIORNAMENTO ORE 10,20. Mentre un centinaio di lavoratori ha occupato l'agenzia di Unicredit, un altro gruppo di operai della Fiat e dell'indotto ha occupato la filiale della banca Intesa San Paolo, che si trova a un centinaio di metri dall'altra sede bancaria, a Termini Imerese. Anche in questo caso la protesta si è svolta in maniera pacifica, sotto il controllo dei carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati