L'addio della generazione di fenomeni