Truffa alla Regione, maxisequestro per due ditte a Siracusa

Nel mirino della guardia di finanza un patrimonio di oltre 6 milioni intestato a tre persone: avevano chiesto e ottenuto fondi regionali per la realizzazione di tre impianti fotovoltaici mai ultimati

Sicilia, Cronaca

SIRACUSA. La Finanza ha sequestrato beni per oltre 6 milioni di euro intestati a tre persone coinvolte in una truffa realizzata per incassare fondi pubblici illecitamente.    
L'indagine che ha portato al provvedimento, coordinata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, ha scoperto che due società di Priolo (SR) avevano chiesto e ottenuto fondi regionali per la realizzazione di tre impianti fotovoltaici - due a Priolo Gargallo ed uno a Sortino - mai ultimati.    Dopo il sequestro degli impianti fotovoltaici, già eseguito dalle Fiamme Gialle nel 2010, gli investigatori hanno scandagliato proprietà e correnti bancari dei titolari delle aziende e hanno sequestrato beni per 6 milioni di euro, somma corrispondente all'importo dei fondi regionali percepiti indebitamente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati