Attentato di Genova rivendicato dagli anarchici informali

Una lettera inviata al Corriere della sera: "Abbiamo azzoppato Adinolfi, uno dei tanti stregoni dell'atomo". Fonti di sicurezza: “Grave e preoccupante”

GENOVA. "Abbiamo azzoppato Adinolfi, uno dei tanti stregoni dell'atomo". Inizia così la rivendicazione della Federazione anarchica informale, inviata al Corriere della Sera, per l'attentato di Genova. "Finmeccanica vuol dire morte e sfruttamento, nuove frontiere del capitalismo italiano. Ansaldo Nucleare è tentacolo di Finmeccanica", si legge ancora. "Potevamo colpire qualche funzionario di Equitalia", ma "non siamo alla ricerca del consenso"
"Gli anarchici della Fai hanno alzato il tiro e deciso di abbracciare la lotta armata". E' quanto sostengono fonti della sicurezza, che ritengono "grave e preoccupante" questo 'salto di qualita'' dell'azione della Fai.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati