Cronaca in classe. A Corleone tra sport, cultura e non solo

Enlarge Dislarge
1 / 5
L’Istituto Don Colletto diCorleone ha proposto una seriedi attività di elevato spessore culturalee formativo: protagonistinoi studenti cui è stata data possibilitàdi esprimerci. L’Istitutoci ha così offerto nel corso dell’anno scolastico l’opportunità divivere significative esperienzeculturali a livello locale e nazionale.Nel mese di aprile con glistudenti dell’Ipia di Marineo, econ i professori Perrone, Bergaminie Calò abbiamo partecipatoallo Stage Scuola - Lavoro aCittà di Castello (Perugia). InUmbria abbiamo visitato alcune industrieche producono materieprime elettriche ed elettronicheutilizzate nel fotovoltaico.Gli alunni delle seconde classihannopartecipato all’inaugurazionedella mostra, chesi è tenutaaScandicci(Fi) incuisonostateesposte le fotografie del nostroterritorio. Il gruppo musicale ha partecipatoal progetto «Relazioni Sonore Modena-CorleoneAndata e Ritorno» rivolto asensibilizzare gli studenti italianicontrole mafie. Siamostati seguitidagli insegnanti LucianaRumore, Domenico Cardella eSalvina Rogato. Nella foto la Chiesa di San Carlo, a Modena. Nella foto gli studenti che hanno partecipato al progetto Relazioni sonore: da destra CarlaMancuso, Miriam Ragusa,Davide Marino,Mario Cuppuleri, Marco Panzica, Mauro Benigno, Filippo Pennino, Alessandra Gaudiano, Daniela Rizzotto, Agnese Iannazzo.
L’Istituto Don Colletto diCorleone ha proposto una seriedi attività di elevato spessore culturalee formativo: protagonistinoi studenti cui è stata data possibilitàdi esprimerci. L’Istitutoci ha così offerto nel corso dell’anno scolastico l’opportunità divivere significative esperienzeculturali a livello locale e nazionale.Nel mese di aprile con glistudenti dell’Ipia di Marineo, econ i professori Perrone, Bergaminie Calò abbiamo partecipatoallo Stage Scuola - Lavoro aCittà di Castello (Perugia). InUmbria abbiamo visitato alcune industrieche producono materieprime elettriche ed elettronicheutilizzate nel fotovoltaico.Gli alunni delle seconde classihannopartecipato all’inaugurazionedella mostra, chesi è tenutaaScandicci(Fi) incuisonostateesposte le fotografie del nostroterritorio. Il gruppo musicale ha partecipatoal progetto «Relazioni Sonore Modena-CorleoneAndata e Ritorno» rivolto asensibilizzare gli studenti italianicontrole mafie. Siamostati seguitidagli insegnanti LucianaRumore, Domenico Cardella eSalvina Rogato. Nella foto la Chiesa di San Carlo, a Modena. Nella foto gli studenti che hanno partecipato al progetto Relazioni sonore: da destra CarlaMancuso, Miriam Ragusa,Davide Marino,Mario Cuppuleri, Marco Panzica, Mauro Benigno, Filippo Pennino, Alessandra Gaudiano, Daniela Rizzotto, Agnese Iannazzo.