Vazquez: pronto per la prossima stagione

PALERMO. Saranno bastati questi cinque mesi per completare l'ambientamento di Franco Vazquez a Palermo? Per ricevere la risposta, i tifosi del Palermo dovranno attendere ancora qualche mese e l'inizio della prossima stagione. Il Mudo, però, è pronto a scommettere su se stesso in vista del prossimo campionato. E lo vuole fare con la maglia del Palermo.

"È qui che voglio giocare per dare il meglio. Sono soddisfatto di questa esperienza a Palermo. Mi sono abituato al gioco della squadra e mi sento pronto per la prossima stagione. Anche il Palermo dovrà lavorare per fare meglio. Avremmo potuto fare qualche punto in più. Comunque abbiamo raggiunto la salvezza".

In questo periodo di ambientamento, Vazquez ha aperto nuovi capitoli calcistici e dovuto chiudere e dimenticare in fretta quelli argentini. "Sicuramente qui ho trovato due differenze fondamentali rispetto al campionato argentino. Prima di tutto nel ritmo, qui il gioco è molto più veloce e ci sono meno spazi. E poi senza dubbio qui ci sono giocatori di alto livello. In questi mesi, quindi, mi sono cimentato in un calcio più impegnativo".

Vazquez ha parlato oggi in conferenza stampa a Boccadifalco. La sua famiglia è sempre presente. In occasione della sua presentazione, era accompagnato dai suoi genitori. Oggi c'erano invece i suoi due fratelli, Nicolas e Federico, che con lui fanno praticamente tre gocce d'acqua. Malgrado il suo scarso utilizzo, Franco vede il bicchiere mezzo pieno. "Avevo grosse aspettative di giocare, ma sono stato comunque presente. Lo voglio essere ancora di più l'anno prossimo per dare soddisfazioni ai tifosi rosanero. Inoltre, credo di aver giocato nella mia migliore posizione e di aver fatto bene quando sono stato chiamato in causa, anche se mi sento pronto a essere impegnato nel ruolo di regista. E magari, perché no, spero di giocare nell'ultimo impegno di Genova per togliermi anche la soddisfazione del primo gol con la maglia rosa".

Il Mudo respinge ancora una volta il confronto con Pastore, definendolo un giocatore completamente diverso da lui. Tesse le lodi, invece, dell'acquisto annunciato dal presidente Zamparini, Dybala. "Lo conosco bene e l'ho visto giocare. Lo ritengo molto forte, ha fatto molti gol. Per me sarebbe bello se arrivasse a Palermo, perché sarebbe un altro compagno argentino, qui sarebbe il benvenuto e avrebbe buone possibilità di fare bene in Italia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati