Palermo, "evasione fiscale da 2,5 milioni" Nei guai società di forniture mediche

L’azienda vende prodotti medicali ed ortopedici a enti ospedalieri ed a case di cura convenzionate con il sistema sanitario nazionale. Tra le spese anche noleggio di uno yacht da 22 metri, sequestrati beni per 1,4 milioni

PALERMO. A seguito di una verifica fiscale svolta nei riguardi di una società di Palermo, che fornisce prodotti medicali ed ortopedici a enti ospedalieri ed a case di cura convenzionate con il sistema sanitario nazionale, la guardia di finanza di Palermo ha scoperto un'evasione fiscale per 3 milioni e mezzo di euro, di 2 milioni e mezzo per ricavi non dichiarati e 1 milione per costi indebitamente dedotti.
Tra queste ultime spese di rappresentanza per l'affitto dell'abitazione privata di un socio e quelle sostenute per il noleggio di uno yacht di 22 metri. Il Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Palermo ha denunciato il rappresentante legale della società e i tre soci - di cui uno è risultato il vero amministratore di fatto dell'impresa - per aver presentato dichiarazioni fiscali infedeli nel 2009.
Sulla base del consistente quadro probatorio dell'evasione fiscale emerso a seguito della verifica, il Sostituto Procuratore della Repubblica di Palermo, Calogero Ferrara, ha disposto d'urgenza il sequestro dei beni nella disponibilità di tutti i soci, al fine della confisca in misura equivalente alle imposte evase, pari a circa 1,4 milioni di euro. La società ha quindi messo a disposizione dell'autorità giudiziaria la somma corrispondente, versandola in un conto corrente dedicato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati