Niente soldi per gli stipendi Coinres, raccolta a rischio nel Palermitano

"I liquidatori - dice Francesco Ferrara, segretario provinciale Fit Cisl - hanno comunicato ai sindacati l'interruzione dei servizi di raccolta rifiuti nei 21 comuni gestiti dal consorzio, perchè non ci sono i fondi necessari per pagare gli stipendi, i contributi previdenziali e portare avanti le attività"

PALERMO. Rischia di esplodere l'emergenza rifiuti in provincia di Palermo a partire da domani. «I liquidatori del Coinres - dice Francesco Ferrara Segretario provinciale Fit Cisl - hanno comunicato ai sindacati l'interruzione dei servizi di raccolta rifiuti nei 21 comuni gestiti dal consorzio, perchè non ci sono i fondi necessari per pagare gli stipendi, i contributi previdenziali e portare avanti le attività, nonostante il credito vantato solo negli ultimi sei mesi nei confronti dei comuni ammonti a circa 8 milioni di euro, somme che i commissari ad acta non sono riusciti ancora a recuperare».  «Siamo molto preoccupati - prosegue -, abbiamo chiesto al dipartimento Rifiuti della Regione insieme a Cgil e Uil, una convocazione urgente di un tavolo sindacale per trovare le soluzioni affinchè possano giungere nelle casse del Consorzio, nel più breve tempo possibile, le risorse necessarie a pagare gli stipendi ancora attesi dai lavoratori di aprile e marzo, e scongiurare così l'emergenza igienico sanitaria nei comuni»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati