Cronaca in classe. Alunni in gara: sfida all'ultimo piatto

Enlarge Dislarge
1 / 7
Alunni provenienti dagliistituti alberghieri di Palermo eprovincia con un unico obbiettivo:quello di valorizzare la cucinamade in Sicily. Al Piazza, dicorso dei Mille, è in corso la manifestazione-concorso «La cucina trapassato e futuro», organizzatoin collaborazione con l’associazioneprovinciale Cuochi ePasticcieri diPalermo, l’associazione«Ragazzi in piazza», con lapartecipazione della sezione diPalermo Amira in cui noi studentici sfideremo creando piatti coningredienti che provengonodalla nostra bellissima terra.Il concorso ha come scopo fondamentaleil dialogo e la crescitaprofessionaledi noi cuochi inerba. Infatti ci sarà data la possibilitàdi metterci a confrontocon il mondo dei professionistidel settore gastronomico. Viviamoquindi questa esperienzaconuninteresse altissimo. È belloconfrontare i nostri piatti conquelli realizzati dagli altri perimparare sempre più cose utili.Come in tutti gli ambiti della vitala diversità è sempre fonte diricchezza e la cucina, offre lapossibilità di creare tante variantidi uno stesso piatto. Nella foto Petyx, il maestro di cucina Giuseppe Giuliano e gli allievi del Piazza Marco Provino, Davide Camarrone, Laura Lanza, Giovanni Longo.
Alunni provenienti dagliistituti alberghieri di Palermo eprovincia con un unico obbiettivo:quello di valorizzare la cucinamade in Sicily. Al Piazza, dicorso dei Mille, è in corso la manifestazione-concorso «La cucina trapassato e futuro», organizzatoin collaborazione con l’associazioneprovinciale Cuochi ePasticcieri diPalermo, l’associazione«Ragazzi in piazza», con lapartecipazione della sezione diPalermo Amira in cui noi studentici sfideremo creando piatti coningredienti che provengonodalla nostra bellissima terra.Il concorso ha come scopo fondamentaleil dialogo e la crescitaprofessionaledi noi cuochi inerba. Infatti ci sarà data la possibilitàdi metterci a confrontocon il mondo dei professionistidel settore gastronomico. Viviamoquindi questa esperienzaconuninteresse altissimo. È belloconfrontare i nostri piatti conquelli realizzati dagli altri perimparare sempre più cose utili.Come in tutti gli ambiti della vitala diversità è sempre fonte diricchezza e la cucina, offre lapossibilità di creare tante variantidi uno stesso piatto. Nella foto Petyx, il maestro di cucina Giuseppe Giuliano e gli allievi del Piazza Marco Provino, Davide Camarrone, Laura Lanza, Giovanni Longo.