Foro Italico, via al recupero

Il trattore è arrivato di prima mattina per radere i ciuffi d’erba malmessi dopo la mareggiata di febbraio. Loperazione è condotta dal settore comunale Ville e giardini diretto da Domenico Musacchia

PALERMO. Il trattore è arrivato di prima mattina per radere i ciuffi d’erba malmessi dopo la mareggiata di febbraio. È cominciata così l’operazione di recupero del prato del Foro Italico condotta dal settore comunale Ville e giardini diretto da Domenico Musacchia. Certo il caldo non aiuterà l’operato dei giardinieri.


«Speriamo – dice Musacchia - di completare i lavori entro luglio. Irrigheremo di notte e metteremo delle transenne per evitare il calpestio. In questo chiediamo la massima collaborazione ai cittadini». Dopo la rasatura, nei prossimi giorni partirà la fase di trasemina, un infoltimento del prato. Restano due nodi: la pulizia della Villa a mare e la sistemazione del lungomare danneggiato dalle onde invernali. Nel primo caso si attende la risoluzione della vertenza Gesip, nel secondo caso il Coime è quasi al termine. «Resta da sistemare qualche piccola aiuola – afferma il dirigente Francesco Teriaca -. Nel giro di una settimana contiamo di finire e di rimuovere le transenne».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati